Chi sono

Mi chiamo Antonella Gallino. Sono metà piacentina e metà milanese, emiliana e lombarda nello stesso cuore. Ho un cognome genuino e ruspante, e così mi sento io; ma sono pur sempre una bilancia (del 29 settembre, ora sai quando farmi gli auguri), dunque cerco ovunque equilibrio, armonia ed eleganza: per me anche la forma è contenuto.

Sono laureata in filologia romanza e se potessi mi reiscriverei daccapo. Ho studiato anche canto classico ed è stata una palestra eccezionale; se devo salire su un palco a parlare, sono ben allenata. Prima ancora sono diplomata in ragioneria, dove ho imparato tante materie giuridico-economiche e a leggere un bilancio. Nel complesso, un mix irriproducibile. I concetti e le nozioni li ho dimenticati, i metodi li ho incorporati tutti. 

Fino al 2010 vivevo a Milano e lavoravo in ambito editoriale – trovi i dettagli su Linkedin, comunque in sintesi è stato un bel periodo. Poi ho cambiato contesto e regione, spostandomi dalla metropoli ai colli piacentini, con tanta curiosità. Sentivo il bisogno di riossigenarmi, ma anche di assumere un nuovo punto di vista e tornare alle origini da cui provenivo, trent’anni dopo.

Sono sempre rimasta freelance, che è la modalità in cui mi sento più garantita. 

Tre cose nella vita mi stragasano:

  1. la lingua italiana, in particolare nelle sue fasi aurorali, quando ancora era considerata un latino parlato male.
  2. La musica, soprattutto antica e live, da Perotino a Bach, grossomodo; ma ascolto anche tanto altro di più folk e pop.
  3. Camminare e imparare, dalla natura e dalle persone.

Credo molto nella filiera corta: della spesa,* delle relazioni e delle informazioni.

Per mestiere scrivo e lo faccio volentieri; anzi, non c’è mezzo in cui mi senta più a mio agio.

Lavoro in remoto dalla provincia di Piacenza, dove si sta un gran bene. Mi sposto molto volentieri, ma altrettanto volentieri ospito e propongo di muoversi a piedi per le valli qui intorno.

Mi piace mettere in contatto persone, talenti e territori. Vivo di connessioni reali e digitali; poi ogni tanto spengo tutto e mi ascolto o strappo le erbacce. 

* IL MIO PORTALE DEDICATO ALLA SPESA SANA:

Considero Valore

Dal 2014 gestisco un sito dedicato al cibo sano a km zero, per favorire l’incontro tra le persone e i piccoli produttori biologici, e contribuire alla salute alimentare e ambientale.

Di questo progetto sono ideatrice e curatrice. È un piccolo grande lavoro corale, dove coordino diversi obiettivi e competenze, e comunico come piace a me.